A cosa serve una fresatrice?

Se sei un appassionato di fai da te, conoscerai già la fresatrice ed il suo scopo. Tuttavia, se ti stai da poco affacciando a questo mondo, sarai sicuramente curioso di conoscere molti più dettagli riguardo a questo macchinario, che è irrinunciabili per chiunque operi in questo campo.

Una fresatura perfetta

La fresatrice viene usata per ottenere un tipo di lavorazione conosciuta come fresatura. Questo termine si riferisce all’azione eseguita dalle frese, le quali sono degli elementi che ruotano su un asse verticale grazie alla presenza di un mandrino. Esso è un cilindro di metallo presente nel corpo macchina della tua fresatrice, e direttamente collegato al motore.

Le frese riescono a lavorare poiché dotate di denti, ovvero delle vere e proprie lame che svolgono una funzione abrasiva sui materiali. Lo spazio fra questi denti è conosciuto come passo, ed un numero maggiore di denti comporta un risultato finale migliore.

La fresatrice dispone di un corpo motore piuttosto pesante. Esso fa muovere, tramite il mandrino, le lame. In poche parole, esse vanno ad erodere il materiale su cui stai lavorando.

Come potresti aver già capito, l’azione svolta da una fresatrice è molto simile a quella di un trapano. vi è però una sostanziale differenza, che sta nel loro scopo finale. Infatti, la fresatrice è lavora sfruttando solo il lato delle lame, mentre il trapano utilizza prevalentemente, se non esclusivamente, la sua punta.

La fresatrice è un macchinario industriale ormai usato molto anche in ambito hobbistico e semi professionale, e non è difficile trovarne dal costo vantaggioso in molti negozi per il fai da te.

 

Adesso conosci tutti i segreti della fresatrice, e sei pronto ad acquistarne una. Dedicarsi al fai da te o lavorare determinati materiali in modo semi professionale risulterà persino più facile grazie a questo macchinario e non potrai più farne a meno una volta provato.
Leggi anche: Come funzionano le antenne del tuo router Wi-Fi?