Come funziona l’alimentazione di un rasoio elettrico?

Come il nome suggerisce, il rasoio elettrico è alimentato con energia elettrica, quindi la classica corrente. Questo aspetto lo rende sicuramente più comodo e utile di un rasoio tradizionale, ma ci sono poi altri aspetti da considerare. Vediamoli insieme.

Alimentazione e risultati

Scegliere la giusta alimentazione per il tuo rasoio elettrico significa puntare un determinato tipo di potenza. Questo andrà ovviamente ad influenzare anche la qualità’ del taglio, oltre che la lunghezza delle sessioni di rasatura fra una ricarica del tuo rasoio elettrico e l’altra. Non va poi sottovalutata la potenza, anch’essa elemento fondamentale.

Il primo tipo di alimentazione per un rasoio elettrico è quello classico, con cavo e tramite presa di corrente. Tuttavia si tratta di una tecnologia ormai obsoleta, nonostante presenti alcuni vantaggi non trascurabili. Tra essi va segnalato un prezzo più basso, oltre che una autonomia pressoché’ infinita. Sarai comunque limitato nei movimenti dalla lunghezza del cavo.

Segue poi l’alimentazione a batteria. Ovviamente l’autonomia di questo rasoio elettrico dipende dalla batteria, la quale però risulta poi semplicemente ricaricabile. La batteria di un rasoio elettrico di questo tipo è quasi sempre al litio e quindi garantisce ottime prestazioni a lungo, difendendosi bene dall’usura, anche in caso di uso quotidiano.

Spesso e volentieri, nel caso di rasoio elettrico a batteria, la sua base di appoggio serve anche da base di ricarica. Questo offre una comodità maggiore, ma ovviamente dovresti avere nel tuo bagno o piano di lavoro lo spazio necessario per ospitare la base.

Alcuni modelli permettono di continuare ad usare il rasoio elettrico anche mentre la batteria è in carica, trasformandolo quindi per un periodo di tempo limitato in un rasoio elettrico alimentato via cavo. Tuttavia questa è una caratteristica limitata di pochi modelli, quindi è sempre bene consultare la scheda del prodotto per saperne di più.

 

Sia il rasoio elettrico alimentato via cavo sia quello a batteria hanno pro e contro da non sottovalutare. Valuta quindi ogni aspetto prima di procedere con il tuo acquisto.

Leggi anche: Com’è alimentato un idropulsore dentale?