Quali sono le differenze fra scarificatore e arieggiatore?

  • Arieggiatore elettrico AL-KO Combi Care 38 E Comfort, incl. cesto di raccolta
    Regolazione profondità: centralizzata, 5 posizioni 3 in 1 : Scarificatura, arieggiatura e raccolta Cambio rullo senza attrezzi, manico regolabile Rullo scarificatore e rullo arieggiatore, sacco di raccolta incluso Capacità cesto di raccolta in litri: 55 l Rullo arieggiatore: 24 molle d'acciaio Ideale per superfici fino a (in m²): 800 Rullo scarificatore: 14 lame in acciaio
  • BLACK+DECKER Arieggiatore per Prato, Elettrico, Larghezza 30 cm, Capacità di raccolta 30 Litri, 600 W, GD300-QS
    Ottimo per arieggiare, rastrellare, ripulire da muschio, erba secca ed altri detriti giardini di medie dimensioni 3 altezze di raccolta (2/3/8 mm) per la cura del giardino in tutti i periodi dell’anno Regolazione centrale dell’altezza di raccolta Sacca raccoglierba frontale Denti metallici a molla
  • Einhell 3420520 RG-SA 1433 Arieggiatore Elettrico, 1.400 Watt, Rosso/Nero
    Attrezzo combinato: scarificatore e arieggiatole Albero porta coltelli su cuscinetti a sfera con 20 coltelli in acciaio Rullo arieggiatole su cuscinetti con 48 artigli Capiente sacco di raccolta da 28 litri Consigliato per superfici fino a 400 m²

Sia lo scarificatore che l’arieggiatore sono due strumenti molto utili per la cura del proprio prato o giardino. Tuttavia, si tende ancora a fare molta confusione fra i due, soprattutto da parte di chi è da poco entrato nel mondo del giardinaggio. Chiariamo ogni dubbio insieme con questa guida!

Quale scegliere

Per molti, arieggiatore e scarificatore sono la stessa cosa. Tuttavia questa idea è sbagliata, e lo scoprirai con l’esperienza a mano a mano che ti addentrerai nel mondo del giardinaggio e del fai da te.

Lo scarificatore è uno strumento che, attraverso una determinata profondità di taglio che tu stesso andrai a scegliere, si addentra nel terreno. In altre parole, rimuove il muschio e l’erba vecchia e ormai infeltrita. In questo modo i fili di erba giovane e fresca potranno assorbire meglio l’ossigeno, crescendo subito più rigogliosi. Esso insomma frantuma le zolle di terra e svolge una sorta di operazione superficiale di sarchiatura.

È sconsigliato usare lo scarificatore su un prato più giovane di tre anni. Inoltre, per ottenere il meglio dalle sue funzioni, esso andrebbe usato solo ad aprile o maggio, quando il prato è nel suo periodo di maggiore ricambio e crescita. Per maggiori dubbi, ti consigliamo di chiedere ad un esperto, che sarà guidarti su come scarificare il tuo prato senza danneggiarlo.

Per quanto riguarda l’arieggiatore, esso si limita a liberare il prato dalle foglie secche. Insomma, non aspira i residui di erba vecchia né i muschi, ma spazza via lo sporco che è in superficie e dovrai poi raccoglierlo successivamente.

È importante non fare confusione fra scarificatore e arieggiatore. Per quanto possano sembrare molto simili, essi offrono funzioni diverse. Capire quale di questi prodotto è adatto alle tue esigenze è quindi un modo per investire in modo corretto il tuo denaro.