Levigratice roto-orbitale e a foglio: differenze

  • DᴇWALT DWE6423-QS Levigatrice Roto-Orbitale, 280 W, 125 mm
    Potenza assorbita 280 W, orbite al minuto 8.000-12.000 Orb/min, formato orbita 2.6 mm, dimensione del foglio 125 mm Ottimo per levigature su ogni tipo di materiale, basso livello di vibrazioni per un utilizzo prolungato senza affaticamento Il bocchettone per l'estrazione delle polveri consente il collegamento diretto di aspirazione; dotato di aggancio DEWALT AirLock; velocitá variabile per ogni tipo di applicazione (sgrossatura e rifinitura) Interruttore sigillato a prova di polvere; il controllo elettronico della velocitá elimina il pericolo di rigature all'avviamento e mantiene costante la velocitá su ogni tipo di materiale; motore sigillato a prova di polvere; design ergonomico con comoda impugnatura palmare Utilizza carta abrasiva con attacco a velcro per un facile e rapido cambio; in dotazione: sacchetto raccogli-polvere

Non importa cosa dice la pubblicità, la levigatura a mano non è stata eliminata e quando si lavora con forme e contorni è davvero l’unico modo per portare a termine il lavoro. Ma ci sono momenti in cui il lavoro è grande o la quantità di materiale da rimuovere è tale da richiedere un utensile elettrico.

Fonte: www.levigatrice-roto-orbitale.com

La domanda è: “Qual è la migliore levigatrice da usare?” Se il suo lavoro grezzo richiede l’asportazione di molto materiale o la modellatura del legno, allora la levigatrice a nastro è l’utensile preferito. Ma il più delle volte, ciò di cui il falegname, il carpentiere o il tuttofare ha bisogno è di levigare una superficie, rimuovere la vecchia finitura o la sabbia tra le mani durante la finitura finale. Questi compiti ci portano a due tipi di levigatrici a mano: La levigatrice roto-orbitale e la levigatrice a foglio.

Diversi usi

Le levigatrici per fogli sono progettate per lavorare con fogli parziali di carta abrasiva standard, mentre le levigatrici roto-orbitali richiedono dischi rotondi, tipicamente fissati alla base della levigatrice con adesivi o con elementi di fissaggio a strappo. La possibilità di utilizzare carta abrasiva standard è un grande vantaggio per le levigatrici a fogli, poiché la carta abrasiva può essere acquistata quasi ovunque.

Il funzionamento di una levigatrice a fogli è piuttosto semplice. I fogli di carta vetrata vengono tagliati a metà o in quarti e vengono poi fissati saldamente alla base piatta della levigatrice. La levigatrice utilizza un motore che muove il tampone di levigatura in un movimento circolare avanti e indietro ad alta velocità.

Fogli

Le levigatrici a foglio di grandi dimensioni e la varietà a mezzo foglio possono rimuovere il materiale abbastanza facilmente e lavorare bene su grandi superfici piane. I loro cugini più piccoli (levigatrici a 1/4 di foglio), tuttavia, non rimuovono tanto materiale, soprattutto perché la superficie di levigatura è molto più piccola. Ma questo può essere una buona cosa. È un ottimo strumento per levigare tra una mano e l’altra di vernice o di finitura, perché ci sono meno possibilità di levigare la finitura. I tamponi di levigatura a foglio (e la carta vetrata su di essi) sono quadrati, quindi lo strumento può entrare negli angoli.

Per concludere, il motore di una levigatrice orbitale sposta il tampone con un movimento simile a quello della levigatrice a foglio, ma in “random” è il termine operativo. La levigatrice roto-orbitale utilizza un cuscinetto a trascinamento disassato che fa sì che anche il tampone si muova in modo ellittico. Questi movimenti del tampone sono usati in combinazione, naturalmente in modo casuale per aiutare a ridurre i vortici che una levigatrice a foglio non casuale potrebbe lasciare.

Leggi anche: Quali sono le diverse tipologie di yogurtiera?